Yoga e decluttering: svuotare per riempire con cura

Aggiornato il: ott 2

Il nostro tempo e i nostri spazi sono limitati, impariamo a sceglierne con cura il contenuto


Svuotare è incredibilmente difficile e infatti ogni scusa è buona per rimandarlo, spesso, al giorno di mai! Lo sa bene chi vorrebbe ripulire il proprio armadio, la cantina, sistemare la libreria e non trova mai il momento e la voglia di farlo.


Svuotare non è solamente una fatica fisica e un’immensa noia: richiede anche l’energia mentale ed emotiva di passare in rassegna, compiere una valutazione e, infine, prendere una decisione


Così gli armadi traboccano di vestiti, le case straripano di oggetti e le nostre vite sono talmente affollate di attività, di persone, di pensieri da non lasciarci neanche un minuto per valutare se tutto ciò che riempie il nostro tempo e il nostro spazio ci piace davvero. E soprattutto se ci fa stare bene.

In questo lo yoga ci offre un aiuto prezioso. Prima di tutto ci dona, almeno per il tempo della pratica, un momento di pausa. Ci insegna ad acquietare il corpo per acquietare la mente. Questa situazione di rilassata quiete in cui abbiamo messo in stop il tornado della nostra giornata è l'occasione giusta per ascoltare le nostre sensazioni e cominciare a fare pulizia. A togliere. A capire cosa ci fa star bene, e dunque conservarlo e ciò che invece ci appesantisce e quindi lasciarlo andare.

Possiamo iniziare facendo pulizia nel nostro corpo con un esercizio respiratorio

Iniziando dall'espirazione facciamo attenzione ad espellere tutta l'aria contenuta nei nostri polmoni esercitando una leggera pressione con gli addominali, o se preferiamo con le mani poggiate sulle costole fluttuanti. Il movimento dovrà essere lento, dolce e inesorabile. Solo a questo punto, ovvero quando tutta l'aria viziata sarà uscita dai polmoni, daremo spazio ad un nuovo respiro ossigenatore che ci porterà nuova aria e nuova linfa. Continuiamo per una decina di cicli respiratori ma soprattutto cerchiamo di farlo tutte le volte che possiamo. Quando non svuotiamo bene i polmoni prima di far entrare un nuovo respiro l’aria pulita si mescola all’aria viziata contenuta in precedenza fornendo una quantità di ossigeno inferiore a quella possibile. Con la pratica costante di questa respirazione profonda inizieremo a sentirci a poco a poco più energici e vitali. E anche fuori dal tappetino teniamo a mente che svuotare prima di riempire ci farà sentire più consapevoli, più energici e soprattutto più leggeri!



Vieni a praticare con noi!

prenota una lezione di prova | i corsi di yogaround | orario dei corsi



Se questo articolo ti è piaciuto

condividilo!

usando i bottoni qui sotto


#yoga #benessere #mindfulness #vivimeglio

74 visualizzazioni

©2020 created with love by yogaround

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now